Ravenna: 4 lupi morti su appennino, Cfs avvia accertamenti (2)
Ravenna: 4 lupi morti su appennino, Cfs avvia accertamenti (2)
nostro timore e' che vi sia una sottostima di esemplari uccisi

(Adnkronos) - "Il rapporto conflittuale tra lupo e uomo e' un'errata convinzione - spiega Andreatta - il lupo e' un animale schivo e timido, non aggredisce l'uomo anzi lo rifugge. Mentre puo' aggredire gli interessi, per cosi' dire, dell'uomo, animali da cortile o da allevamento ma solo per necessita' e pochissimi capi. E spesso molte uccisioni di bestiame vengono attribuite al lupo ma in realta' non e' lui il responsabile, ci sono anche altri predatori: come i cani inselvatichiti che possono fare strage di animali da cortile e non per sfamarsi, anche per il solo gusto di aggredire. Queste stragi speso vengono attribuite al lupo che invece uccide solo per necessita'".

"Il nostro timore che i lupi morti siano molti di piu' e che vi sia una sottostima di esemplari uccisi per ragioni poco chiare - ha sottolineato il comandante Andreatta - Il lupo e' un predatore ed e' tornato, dopo un periodo di assenza, a ripopolare nuovamente vaste aree, anche quelle dell'appenino tosco emiliano. Si nutre di fauna selvatica, in particolare caprioli, e questo potrebbe infastidire gli appassionati della stagione venatoria".

"La morte di questi lupi rischia di intaccare l'equilibrio di un delicato ecosistema - conclude il comandante - sono regolatori della fauna selvatica".

(Giz/Pn/Adnkronos)