Ricerca: il pigro risveglio del cervello, 5 minuti per carburare
Ricerca: il pigro risveglio del cervello, 5 minuti per carburare
Studio italiano pubblicato su 'Neuroscience'

Roma, 1 mar. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Pigro al risveglio, tant' che ci mette ben 5 minuti prima di iniziare a 'carburare'. E' il nostro cervello, che al mattino o dopo un pisolino pomeridiano impiega un po' prima di rimettersi in riga. Ricercatori italiani sono finalmente riusciti a svelare le cause di questa debacle da risveglio. La ridotta attivit elettrica di diverse aree cerebrali, spiegano infatti sulla rivista 'Neuroscience', causa nei primi minuti dopo il sonno una paradossale minore efficienza rispetto al momento in cui ci addormentiamo.

Lo studio italiano - condotto da ricercatori del dipartimento di Psicologia della Sapienza e dell’associazione Fatebenefratelli per la ricerca (Afar), in team con studiosi delle universit dell’Aquila e Bologna - mostra che nei primi 5 minuti dopo aver aperto gli occhi l'intera corteccia cerebrale presenta una consistente diminuzione dell’attivit elettrica a elevata frequenza (attivit beta da 15 a 25 Hz), tipicamente associata a uno stato di veglia vigile.

I ricercatori hanno identificato per la prima volta la base cerebrale del fenomeno che stato definito 'inerzia del sonno' e che consiste in una dissociazione tra la percezione di essere svegli (verosimilmente legata a una ripristinata attivit elettrica tipica dell’individuo vigile nelle regioni cerebrali anteriori) e un rallentamento della capacit sensoriali e di integrazione, mediato dalle aree posteriori del cervello. (segue)

(Red-Ile/Col/Adnkronos)