Salute: piogge e freddo ritardano pollini, per allergici breve tregua (2)
Salute: piogge e freddo ritardano pollini, per allergici breve tregua (2)

(Adnkronos/Adnkronos Salute) - "Attenzione a graminacee e parietaria, per limitare i danni solo terapie sintomatiche; per proteggersi con il vaccino (disponibile anche in gocce o compresse sublinguali) ormai tardi e bisogner aspettare il prossimo autunno per farlo. In ogni caso, no al fai da te", raccomanda Domenico Schiavino, direttore del Servizio di allergologia del Gemelli di Roma, che fa il punto sui pericoli in agguato per gli allergici.

"Il prevedibile repentino aumento della temperatura, la presenza di vento e il clima secco saranno i segnali di 'allarme rosso' per la diffusione nell’aria dei granuli pollinici - mette in guardia Schiavino - soprattutto delle graminacee". Sono proprio questi la principale causa di pollinosi in Italia: si trovano a tutte le latitudini, anche se la loro prevalenza maggiore nell’Italia settentrionale (70–85%) e nel Centro (60–75%) rispetto al Sud e alle Isole. La fioritura inizia ad aprile, con picchi a maggio e giugno. (segue)

(Com-Mad/Col/Adnkronos)