Sanita': Garattini, bene Usa a non assumere in ospedale medici che fumano
Sanita': Garattini, bene Usa a non assumere in ospedale medici che fumano

Roma, 1 mar. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Nente posto in ospedale per operatori sanitari col vizio delle 'bionde'? Il trend, in aumento negli Usa, trova l'approvazione di Silvio Garattini, direttore dell'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano. Sul settimanale 'Oggi' in edicola domani, il farmacologo sottolinea il suo completo accordo con questa posizione. "I medici - scrive infatti Garattini - sono considerati i depositari delle conoscenze sulla salute e sulle malattie; se loro fumano, vuol dire che i danni non sono poi cos importanti".

"Come pu essere autorevole ed efficace un medico che raccomanda al suo paziente di non fumare quando egli stesso ha sul tavolo un pacchetto di sigarette?", chiede lo scienziato. E aggiunge: "Si parlato di crociata contro i fumatori, di attentato alla libert individuale, di estremismo americano. Ma se si vuole entrare nel merito, non vi dubbio che si tratti di una presa di posizione perfettamente razionale. Si deve ricordare che, per quanto lecito, il tabacco una droga e non delle pi 'leggere'. Induce dipendenza ed responsabile non solo dell'induzione del tumore del polmone su cui si appuntano normalmente le paure dei fumatori, ma anche di altri tipi di tumore come ad esempio quelli delle vie digestive, del pancreas e della vescica". (segue)

(Red-Mal/Ct/Adnkronos)