Scuola: 12 marzo studenti in piazza per istruzione pubblica e costituzione
Scuola: 12 marzo studenti in piazza per istruzione pubblica e costituzione
ieri protesta simbolica organizzata via sms, un minuto di silenzio in segno di lutto

Roma, 1 mar. (Adnkronos) - ''Le ultime dichiarazioni del presidente del consiglio sulla scuola pubblica sono sconcertanti, siamo stanchi di sentire continuamente Berlusconi e i suoi ministri attaccare e distruggere la scuola e l’universit pubbliche tagliando tutti i finanziamenti, approvando riforme scellerate e avendo la faccia tosta di parlare di merito e qualit. L’attacco alla scuola l’ennesimo di una lunga serie di tentativi di smantellamento del nostro sistema democratico''. E' quanto affermano La rete degli Studenti e l'Unione degli Universitari annunciando la mobilitazione del 12 marzo.

''Ogni giorno ormai - aggiungono - sentiamo calpestata e negata la nostra Costituzione, che per chi governa solo per s diventa un problema, tanto da dover continuamente prendere di mira i pilasti e i valori su cui si basa. Come studentesse e studenti e come cittadini crediamo che sia arrivato il momento di smetterla, da mesi continuiamo a mobilitarci e il 12 marzo saremo di nuovo in piazza, per difendere la dignit e diritti dell’Italia, per difendere la scuola e l’universit pubblica, per gridare che questo paese non pi disposto a sentire quelle parole e a vedere negata e stravolta la Costituzione Italiana. Bisogna ripartire dai saperi, dalle conoscenze e dalla Costituzione per rimettere in piedi il nostro Paese''.

Intanto ieri la rete e gli sms sono stati il veicolo per mettere in piedi una protesta simbilica sia da parte di studenti che di docenti. Alle 12 in punto in diverse classi si e' osservato un minuto di silenzio ''in segno di lutto'', previa spiegazione da parte di molti docenti.

(Ste/Col/Adnkronos)