Sicurezza stradale: Ania, si' a reato specifico per incidenti mortali
Sicurezza stradale: Ania, si' a reato specifico per incidenti mortali

Roma, 1 mar. - (Adnkronos) - "E’ tempo che si arrivi alla modifica del codice penale, introducendo una fattispecie normativa che regoli il reato di omicidio stradale. In tal senso accogliamo con grande favore la proposta del sindaco di Firenze, Matteo Renzi, appoggiata anche dal presidente della Commissione Trasporti alla Camera, Mario Valducci, nata dalla sollecitazione della Fondazione Guarnieri". E’ questo il commento del presidente della Fondazione Ania per la Sicurezza Stradale, Sandro Salvati, alla notizia che il Comune di Firenze, su sollecitazione della Fondazione Guarnieri, sta portando avanti uno studio per una proposta di legge popolare che porti a definire il reato specifico di omicidio stradale.

La Fondazione delle compagnie di assicurazione, in tal senso, lo scorso 30 giugno, nell’aula magna della Suprema Corte di Cassazione, ha organizzato un convegno dal titolo “Sicurezza Stradale e giustizia”. In quell’occasione, oltre alle tematiche relative alla certezza della pena e alle conseguenze dell’impunit sociale, fu trattato anche il tema specifico del reato di omicidio stradale e del dolo eventuale. (segue)

(Sin/Gs/Adnkronos)