Sicurezza stradale: associazioni chiedono 'omicidio stradale', cauto Matteoli/Il punto (3)
Sicurezza stradale: associazioni chiedono 'omicidio stradale', cauto Matteoli/Il punto (3)
'BastaUnattimo', bene iniziative per garantire certezza pena

(Adnkronos) - "Tutte le iniziative che vanno nella direzione di garantire la certezza della pena per chi si rende colpevole di omicidio sono bene accette - afferma Lentino - Bisogna considerare che negli anni stata portata piu' volte all'attenzione del Parlamento la proposta di introdurre il dolo eventuale per chi si mette alla guida dopo aver fatto uso di droga e alcol e dovrebbe quindi essere consapevole di poter causare danni a terzi, fino alla morte". Al momento, invece, non c' "un punto fermo sulla questione" per questo, osserva il portavoce di 'BastaUnAttimo', spesso le sentenze di appello capovolgono i giudizi di primo grado.

S all'introduzione dell'omicidio stradale anche dal presidente della Fondazione Ania per la Sicurezza Stradale, Sandro Salvati, d'accordo con l'esigenza di un reato specifico per gli incidenti mortali. "E’ necessario fornire ai giudici uno strumento che renda certa la pena nei confronti di chi commette quelli che, in taluni casi, sono dei veri e propri omicidi – ribadisce Salvati – Dobbiamo tenere presente che certe condotte di guida causano alcuni tra i pi gravi delitti che avvengono oggi".

"Penso, ad esempio, a chi causa incidenti stradali dopo essersi messo al volante sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o con un tasso alcolemico nel sangue ben oltre la soglia consentita dalla legge - prosegue - E’ giusto che, in taluni casi, si configuri l’ipotesi di dolo eventuale, per la gravit sociale, umana ed etica degli incidenti stradali". (segue)

(Sci/Pn/Adnkronos)