Unita' d'Italia: in due volumi il passaggio dal Granducato di Toscana al Regno (2)
Unita' d'Italia: in due volumi il passaggio dal Granducato di Toscana al Regno (2)

(Adnkronos) - Si incentra invece sulle vicende pisane il volume, a cura di Alessandro Breccia, che raccoglie gli atti di un convegno tenutosi a Pisa nel dicembre 2009, incentrato sulle vicende politico-sociali, economiche e culturali che hanno avuto la citt della torre pendente come protagonista nel biennio 1859-1860. Gli interventi, preceduti da una nota di Sandro Rogari, sono riportati seguendo l’ordine originale delle sessioni di lavoro: Romano Paolo Coppini, La nuova universit; Mario Montorzi, Il tema politico della pena di morte. Novembre 1859: l’abolizionista Francesco Carrara sale in cattedra a Pisa.

Alessandro Volpi, Direttori e proprietari. Aspetti dell’insegnamento pisano di Pietro Cuppari; Alessandro Breccia, La consorteria al governo. Giovanbattista Giorgini e Ricasoli nell’et della Destra storica; Letizia Pagliai, Il culto civile degli archivi: la lezione di Francesco Bonaini; Danilo Barsanti, Il governo provvisorio toscano e Ricasoli nel carteggio Centofanti; Marco Cini, L’industria del cotone a Pisa tra Granducato e Regno d’Italia; Marco Manfredi, Il Governo provvisorio Ricasoli e la chiesa pisana; Alessia Zappelli, Bettino Ricasoli e l’abolizione dell’Ordine di Santo Stefano.

E ancora, Michele Finelli, Il dialogo invisibile: Mazzini e Ricasoli ai tempi del governo provvisorio e Pietro Finelli, Il Capopopolo e il Barone. Note sui rapporti tra Bettino Ricasoli e Giuseppe Dolfi. Oltre agli atti dei convegni promossi dal Comitato, la collana comprende fonti documentarie, criticamente analizzate e storicamente inquadrate, utili alla conoscenza della figura e del ruolo politico di Bettino Ricasoli nel contesto della Toscana e dell’Italia risorgimentale e unitaria.

(Red-Xio/Col/Adnkronos)