Unita' d'Italia: in due volumi il passaggio dal Granducato di Toscana al Regno
Unita' d'Italia: in due volumi il passaggio dal Granducato di Toscana al Regno
Editi da Polistampa per Comitato celebrazioni bicentenario nascita di Bettino Ricasoli

Firenze, 1 mar. - (Adnkronos) - In occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unit d’Italia arrivano in libreria - nell’ambito della serie di pubblicazioni curate dal Comitato Nazionale per le celebrazioni del Bicentenario della nascita di Bettino Ricasoli - due nuovi volumi, editi da Polistampa, intitolati “La Toscana dal governo provvisorio al Regno d’Italia. Il plebiscito dell’11-12 marzo 1860” e “Pisa dal Granducato al Regno d’Italia. Istituzioni, economia e societ al tempo di Bettino Ricasoli”.

La rivoluzione toscana, iniziata il 27 aprile 1859 con l’allontanamento del Granduca e culminata nel plebiscito che sancisce l’unificazione col Regno di Sardegna del 12 marzo 1860, rappresenta una tappa decisiva nel processo unitario italiano. Alle fasi pi importanti di questo complesso processo storico dedicato il primo volume, curato da Sandro Rogari, che raccoglie gli atti del convegno promosso e organizzato in collaborazione con la Societ Toscana per la storia del Risorgimento, che si svolto nel febbraio 2010.

Il volume introdotto da una nota e dalla relazione d'inquadramento storico del curatore, per poi suddividersi in due sezioni “La Toscana del governo provvisorio” (Pier Luigi Ballini, Gli 'unitari' nella Toscana di Ricasoli; Giovanni Cipriani, Gli “antiunitari” nella Toscana di Ricasoli Gabriele Paolini; Ricasoli e il Plebiscito nel giudizio della diplomazia europea) e “Il Plebiscito” (Fiorenza Tarozzi I Plebisciti nelle ex Legazioni pontificie e nei Ducati; Zeffiro Ciuffoletti, Il Plebiscito in Toscana. Analisi del voto; Cosimo Ceccuti, “La Nazione” e “Il Risorgimento italiano”: la vicenda del Plebiscito; Sergio Marchini e Gianluca Corradi, Immagini e caricature nella stampa popolare). Il libro riporta anche i saluti di Eugenio Giani, Antonia Ida Fontana e Maurizio Fallace che aprirono i lavori del convegno. (segue)

(Red-Xio/Col/Adnkronos)