Uranio: Pilia (Provincia Ogliastra), bene fare chiarezza mancano dati epidemiologici (2)
Uranio: Pilia (Provincia Ogliastra), bene fare chiarezza mancano dati epidemiologici (2)

(Adnkronos) - "Certo – prosegue Pilia – che se i malati ci sono gravissimo, ma se non ci sono c’ un danno d’immagine che ben diverso, soprattutto per una Provincia che che punta sulla valorizzazione del territorio, come nucleo avanzato di qualit ambientale e sul turismo”.

“Lo ribadisco – continua Pilia – l’autorit preposta, ovvero la Regione deve coordinare lo studio epidemiologico, e invitiamo anche la Provincia di Cagliari ad associarsi, anche se non ha il Registro dei tumori. Noi abbiamo messo dentro la Commissione la Asl, l’Arpas e l’Istituto zooprofilattico sperimentale e il Registro dei Tumori, ma manca ancora un attore sulla scena, che la Regione sarda”. “Dal punto di vista epidemiologico – spiega il presidente della provincia Ogliastra – non sappiamo , ripeto, se il problema esista o meno. Sar il tempo, con il confronto dei dati, anche in una sequenza temporale definita, a dare le risposte. Per ora non azzardo nessuna ipotesi scientifica”.

“La mia un’impressione: non mi pare – conclude Pilia, che primario di Radiologia all’ospedale di Lanusei, capoluogo della Provincia – che sul versante ogliastrino ci sia una emergenza di questo tipo su linfomi e leucemie. Ma i dai scientifici, che in questo momento mancano, sono diversi dalle impressioni mie personali. Le fonti ci sono, ma i dati devono essere aggregati e valutati. Questa proposta va rapportata anche alla moratoria sulla chiusura delle basi, sarebbe una soluzione d’emergenza, ma se questa emergenza non c’ questa non ha significato e non sarebbe giustificata”.

(Coe/Col/Adnkronos)