Veneto: Zaia, oggi capodanno regione in tradizione 'Serenissima'
Veneto: Zaia, oggi capodanno regione in tradizione 'Serenissima'
'e' una data carica di significati'

Venezia, 1 mar. (Adnkronos) - “Voglio usare le parole che la Madonna dei Miracoli ha utilizzato il 9 marzo di 500 anni fa per augurare a tutti i veneti “bond, bon anno” e ricordare una tradizione che ci arriva dalla Repubblica Serenissima e che sottolinea ancora una volta il forte legame che i veneti hanno con le radici cristiane.” Con queste parole il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, fa gli auguri di buon anno a tutti i veneti riprendendo un’antica tradizione.

“La Repubblica Serenissima – spiega Zaia – con il primo marzo, festeggiava il primo giorno del nuovo anno. Il giorno dell’Incarnazione di Ges era lo spunto per riaffermare la propria autonomia rispetto ad ogni altro potere e la propria identit, legata alla terra e, pi tardi, all’attivit manifatturiera”.

Lo storico Giuseppe Gullino spiega che, siccome nel Medioevo ogni Comune, ogni citt tendeva valorizzare la propria identit accreditandosi origini, patroni o eroi eponimi che le conferissero una valenza propria e riconoscibile rispetto ai vecchi dominatori o ai centri vicini, il Popolo delle lagune ebbe a scegliere questa data anche nell'intento di affermare la propria autonomia da Roma, dalle cui interferenze fu sempre bene attenta a prendere le distanze. (segue)

(Red-Dac/Ct/Adnkronos)