Violenze su donne: Rauti (Pdl) presenta mozione in Consiglio regionale Lazio
Violenze su donne: Rauti (Pdl) presenta mozione in Consiglio regionale Lazio

Roma, 1 mar. - (Adnkronos) - Isabella Rauti, membro dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale del Lazio, ha presentato oggi la mozione 'Iniziative istituzionali e politiche di contrasto alle violenze sulle donne'. La consigliera Rauti, che sta lavorando al manifesto programmatico che verr presentato alla manifestazione "Mai pi violate" contro la violenza sulle donne, che si terr il 7 marzo al Colosseo, sottolinea che "la mozione, che ha ricevuto unanime apprezzamento con la sottoscrizione di esponenti della maggioranza e dell'opposizione, vuole confermare l'obiettivo prioritario dell'azione politica di prevenire e contrastare tutte le manifestazioni di violenza attraverso iniziative concrete di sostegno alle vittime e per la diffusione di una cultura del rispetto".

"L'atto di indirizzo politico ricorda che ‘I diritti delle donne sono diritti umani ed il loro rispetto qualifica le societ come democratiche e ne definisce il grado di civilt, di sviluppo e di effettiva parit’. Con la mozione - continua - il Consiglio regionale ‘impegna il Presidente e la Giunta regionale a potenziare la rete dei centri antiviolenza per l'assistenza e il sostegno delle donne e dei loro bambini; a sensibilizzare l'opinione pubblica attraverso campagne informative sul tema della violenza contro le donne; ad informare le donne sulle strutture e i servizi di prevenzione a disposizione per la loro tutela".

"E inoltre impegna a pianificare un programma di educazione e formazione nelle scuole incentrato sul rispetto della differenza di genere, della persona e dei diritti umani; a predisporre codici etici per l'informazione per preservare l'immagine e la dignit femminile da offensive strumentalizzazioni che la riducono ad esclusivo oggetto di desiderio; ad adottare iniziative specifiche per la formazione del personale socio-sanitario delle Asl affinch sia garantito un approccio specialistico alle emergenze derivanti dalla violenza contro le donne; potenziare i servizi di assistenza delle vittime di violenza e rafforzare il monitoraggio del fenomeno per verificare l’efficacia delle azioni di contenimento delle molteplici declinazioni della violenza di genere’", conclude.

(Asc/Col/Adnkronos)