Viterbo: rottamazione con truffa, intascava incentivi vendendo veicoli altrui
Viterbo: rottamazione con truffa, intascava incentivi vendendo veicoli altrui

Viterbo, 1 mar. (Adnkronos) - Gli uomini della Sezione della Polizia Stradale di Viterbo, in collaborazione con i colleghi del Distaccamento di Tarquinia, hanno denunciato in stato di libert G.L. di 60 anni, titolare di una rivendita di auto plurimarche in provincia, per truffa aggravata nei confronti dello Stato e falso ideologico e materiale. L’insospettabile commerciante, in diverse occasioni, ha venduto ad ignari acquirenti autovetture nuove sulle quali aveva fraudolentemente intascato gli incentivi statali previsti per la rottamazione dei veicoli usati.

L’ingegnoso espediente consisteva nell’intestare agli ignari compratori di auto nuove, non destinatari degli incentivi per la rottamazione in quanto non possessori di un veicolo usato, automobili usate, di propriet di altre persone e detenute dal rivenditore in conto vendita. Intestando i veicoli usati agli stessi compratori delle auto nuove, G.L. procedeva alla rottamazione e successivamente si presentava, a nome degli ignari acquirenti, presso le concessionarie ufficiali, incassando da queste lo sconto per la rottamazione. Con il piccolo particolare di far pagare il nuovo acquisto a prezzo pieno ai malcapitati e realizzare cos un “profitto”di non poco conto.

Tra gli ignari proprietari delle autovetture usate “vendute e rottamate” risulta anche una parente del truffatore. La squadra di polizia giudiziaria della Sezione della Polstrada di Viterbo, coordinata dal Dirigente Dott. Federico Zaccaria, , in questi giorni, impegnata in una complessa operazione sul territorio per verificare la regolarit dell’attivit svolta dalle altre concessionarie di autoveicoli della Tuscia.

(Zla/Col/Adnkronos)