Bioetica: Roccella, politica eviti intervento magistratura con una legge
Bioetica: Roccella, politica eviti intervento magistratura con una legge

Roma, 1 mar. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - "E' pi giusto che" sul tema del fine vita "decida la politica, che si confronta con il consenso degli elettori, o la magistratura? Una legge oggi necessaria". Lo ha detto il sottosegretario alla Salute Eugenia Roccella, partecipando oggi a Roma alla presentazione del volume 'Ri-animazione' di Alberto Zangrillo, direttore dell'unit di Rianimazione dell'ospedale San Raffaele Vita-Salute di Milano.

"Il caso Englaro - ha detto Roccella - stato costruito a tavolino senza che la politica sia riuscita a fermare quella sentenza, nonostante non fosse obbligatorio applicarla. Oggi una legge necessaria, bisogna colmare questo vuoto. E' un impegno che tocca a noi e dobbiamo assumercelo".

Roccella ha ricordato che "su questo argomento il dibattito aperto da anni, ma c' ancora tanta disinformazione, da parte di commentatori non esperti, ma anche di medici. Lo stesso professor Umberto Veronesi parla ancora di stato vegetativo permanente come se non ci fossero possibilit di ripresa. Il disegno di legge", in discussione in Aula alla Camera dal 7 marzo, "mira a 'prolungare' il rapporto fra medico e paziente, introducendo il consenso informato, ma non per questo limitando la libert del medico di decidere sulla base delle sue conoscenze".

(Bdc/Col/Adnkronos)