Caso Ruby: Calderisi, Assemblea Camera sovrana su conflitto attribuzioni
Caso Ruby: Calderisi, Assemblea Camera sovrana su conflitto attribuzioni

Roma, 1 mar. - (Adnkronos) - ''Considerato quanto riportato oggi da alcuni organi di stampa in merito alla questione del conflitto di attribuzione, in particolare dal Corriere della Sera nell’articolo a pagina 12 di Dino Martirano: 'i funzionari della Camera sostengono, da tempi non sospetti che l’ufficio di presidenza pu anche decidere di non fare proposte per l’Aula e di chiudere l il discorso', opportuno ribadire quanto segue. Solo l’Assemblea ha competenza a dichiarare definitivamente la volont della Camera dei deputati di sollevare o no un conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato''. Lo dichiara Peppino Calderisi, deputato Pdl in commissione Affari costituzionali.

''E ci perch, in generale, solo una norma costituzionale pu attribuire ad un organismo interno, anzich all’Assemblea, il potere di pronunciarsi in via definitiva a nome della Camera. Ad esempio, l’approvazione definitiva di un disegno di legge pu essere deferito ad una Commissione parlamentare in sede legislativa solo perch cos stabilisce l’articolo 72 della Costituzione. Cos pure, vero che nessuna modifica del Regolamento sottoposta alla deliberazione dell’Assemblea se non viene proposta dalla relativa Giunta, ma solo perch cos stabilisce l’articolo 16 dello stesso Regolamento, e limitatamente alla materia regolamentare'', sottolinea.

''Per quanto riguarda i conflitti di attribuzione, essi sono istruiti dall’Ufficio di Presidenza solo in base alla prassi (non c’ neppure un parere della Giunta del Regolamento). E’ vero che, finora, in caso di parere negativo dell’Ufficio di Presidenza, l’Assemblea non mai stata investita della questione, ma solo perch nessuno lo ha chiesto in seno alla Conferenza dei Presidenti dei Gruppi parlamentari. Ma sarebbe costituzionalmente illegittimo e gravissimo, dopo una eventuale deliberazione negativa dell’Ufficio di Presidenza, impedire all’Assemblea di esprimere in via definitiva la volont della Camera sulla proposta di sollevare un conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato (a prescindere dall’assurdit di un Ufficio di Presidenza nel quale la maggioranza in minoranza)'', conclude Calderisi.

(Pol-Leb/Pn/Adnkronos)