Caso Ruby: Cicchitto a Franceschini, di quali abusi parla?
Caso Ruby: Cicchitto a Franceschini, di quali abusi parla?

Roma, 1 mar. (Adnkronos) - "Non comprendiamo a quali abusi faccia riferimento il presidente Franceschini. Infatti riteniamo che, sulla base dell'articolo 96 della Costituzione e delle altre norme che disciplinano la materia, il presidente del Consiglio dei ministri per i reati commessi nell'esercizio delle proprie funzioni, deve essere sottoposto alla giurisdizione del Tribunale dei ministri". Lo afferma il ccapogruppo del Pdl alla Camera, Fabrizio Cicchitto.

"Il Procuratore della Repubblica -aggiunge- che abbia ricevuto denunzie inerenti all'art 96 e' tenuto a trasmetterle al Tribunale dei ministri senza compiere alcuna indagine. Noi, senza entrare nel merito, abbiamo semplicemente chiesto che venga rispettato il dettato costituzionale e quanto ulteriormente chiarito dalla Corte Costituzionale che recita 'all'organo parlamentare infatti non puo' essere sottratta una propria autonoma valutazione sulla natura ministeriale o non ministeriale oggetto dei reati oggetto di indagine giudiziaria ne' tantomeno la possibilita' di sollevare un conflitto di attribuzione davanti alla Corte Costituzionale assumendo di essere stata menomata per effetto della decisione giudiziaria della potesta' riconosciuta dall'articolo 96 della Costituzione'".

"Di conseguenza la nostra richiesta deriva dalla esigenza di rispettare la Costituzione. A parte quello che abbiamo scritto nella lettera incredibile che il presidente del Consiglio stato a lungo sottoposto ad accertamento senza che gli venisse inviato un avviso di garanzia", conclude Cicchitto.

(Pol-Mon/Gs/Adnkronos)