Politica: Prodi, ai miei tempi Chiesa insegnava che non c'e' una doppia morale
Politica: Prodi, ai miei tempi Chiesa insegnava che non c'e' una doppia morale

Roma, 1 mar. (Adnkronos) - Da ragazzo “mi stato insegnato da autorevoli uomini della Chiesa che non si pu agire con la morale a seconda delle situazioni”, inoltre “il comportamento personale sempre pi un comportamento pubblico”. E’ quanto afferma l’ex premier Romano Prodi, in una lunga intervista rilasciata a Famiglia cristiana, in merito a una domanda specifica sull’importanza o meno che un uomo politico tenga una condotta morale dignitosa o se sufficiente che serva il bene comune.

“L’uomo politico – afferma Prodi - deve essere giudicato dai fatti. Ma tra i fatti c’ prima di tutto l’esempio. L’esempio di un politico incide sui comportamenti quotidiani di tutti. Profondamente”. “Ancora pi oggi – prosegue - anche in virt dei mezzi di comunicazione, il comportamento personale sempre pi un comportamento pubblico. Inoltre, fin da ragazzo, mi stato insegnato da autorevoli uomini della Chiesa che non si pu agire con la morale a seconda delle situazioni. Quando sento dire che certi atti dipendono dal contesto mi chiedo: cos’ cambiato dall’insegnamento che ho avuto a oggi? Conservo ancora gli appunti di quegli insegnamenti”.

(Fpe/Col/Adnkronos)