Letteratura: e' morta Josefina Aldecoa, 'cronista' della Spagna postbellica
Letteratura: e' morta Josefina Aldecoa, 'cronista' della Spagna postbellica
Aveva 85 anni, racconti drammi e passioni del secondo dopoguerra

Madrid, 16 mar. - (Adnkronos) - La scrittrice e pedagogista spagnola Josefina Rodriguez Aldecoa, ''cronista'' della Spagna del secondo dopoguerra tra drammi e passioni, e' morta oggi nella sua casa di Cantabria all'eta' di 85 anni. Nata a La Robla, nella provincia di Leon, nel 1926, si laureo' in lettere e filosofia all'Universita' di Madrid. Gia' da studentessa entro' in contatto con gli scrittori e gli intellettuali piu' vivaci della Spagna postbellica, tra i quali A. Sastre, R. Sanchez Ferlosio, J. F. Santos, J. Caballero Bonald, con i quali ha poi fatto parte del gruppo letterario Espadaa. Con loro condivise la difficile stagione successiva alla guerra civile. A meta' degli anni Cinquanta il gruppo letterario divenne il nucleo germinale della cosiddetta generazione di mezzo secolo.

Nel 1952 Josefina Rodriguez si sposo' con lo scrittore Ignacio Aldecoa, assumendo il cognome del marito per firmare i suoi romanzi e saggi. Ha pubblicato, con successo, numserosi romanzi: tra di essi spiccano ''Da nessuna parte'', ''Perche' eravamo giovani'', ''Storia di una maestra'' e ''La forza del destino''. Poi, dopo una lenta gestazione, la scrittrice e' passata a opere di eleborazione piu' complessa, come ''I bambini della guerra'' (1983), in cui evoca gli anni della sua infanzia durante la guerra civile, fornendo al tempo stesso una specie di antologia di prose d'epoca. Nel 1998 ha pubblicato la sua autobiografia, dal titolo ''Confesiones de una abuela'', e nel 2004 l'ultimo romanzo, ''En la distancia''.

(Sin-Pam/Gs/Adnkronos)