Fosse Ardeatine: card. Montezemolo, perdono cristiano per gli autori delle stragi (3)
Fosse Ardeatine: card. Montezemolo, perdono cristiano per gli autori delle stragi (3)

(Adnkronos) - Drammatico il ricordo del cardinale che scav con le mani nell'estate del 1944: "Ho vissuto molto da vicino, per tutta l’estate del 1944, la parte del ritrovamento e del riconoscimento delle vittime. stata un’operazione laboriosa che ha visto una partecipazione eccezionale. vero, i tedeschi avevano fatto esplodere due mine per chiudere l’ingresso delle cave e nascondere il luogo della strage. Scavando e facendo un lungo giro siamo finalmente potuti arrivare al luogo dell’eccidio. Tirare fuori i corpi non stata un’operazione facile. Sia dal punto di vista tecnico che umano. Vedendo tutti quei corpi ammassati ho provato un senso di orrore e di piet oltre ogni immaginazione che, dopo tutti questi anni, rimasto in me".

Straziante il riconoscimento del cadavere del padre: " sapevo da mia madre che indossava una camicia con le iniziali cucite sul petto. Poi ho riconosciuto l’anello nuziale". anche per proseguire il servizio di suo padre che lei andato volontario nella guerra di liberazione? "Ho creduto giusto - racconta il card. Montezemolo al quotidiano della Santa Sede - dare il mio contributo al bene della patria. Sono stato, per pochi mesi in verit, con un raggruppamento militare del genio che aveva preso proprio il nome di mio padre. Intanto mi ero iscritto alla facolt di architettura e, finita la guerra, mi sono laureato e ho svolto questa professione per dieci anni, fino a quando mi ha sorpreso quella realt misteriosa che la vocazione al sacerdozio". (segue)

(Sin/Col/Adnkronos)