Giustizia: dalle multe non dovute alle aggressioni, italiani stressati ma rimborsati/Adnkronos
Giustizia: dalle multe non dovute alle aggressioni, italiani stressati ma rimborsati/Adnkronos
sempre piu' cause nei tribunali per chiedere il risarcimento da eccesso di ansia

Roma, 26 mar. - (Adnkronos) - Dallo stress da multa a quello provocato magari da un' aggressione sul posto di lavoro. Sono sempre di pi gli italiani che, schiacciati dal carico di preoccupazioni, si rivolgono ai tribunali per chiedere un risarcimento a causa dello stress patito. Proprio di recente, una signora di Palermo, multata illegittimamente da un vigile per divieto di sosta, si vista multare e rimuovere l'auto. Lo stress per la ricerca disperata dell'auto e il pagamento non dovuto. Uno stress che le valso un rimborso di 200 euro convalidato anche dalla Cassazione che ha riconosciuto come la ricerca dell'auto rimossa "nel sentire comune" causi stress.

Dalla strada all'ufficio, si pu accumulare stress anche di fronte al ripetersi delle aggressioni. E' accaduto in Liguria dove un dirigente stato condannato definitivamente a risarcire gli stati ansiosi e depressivi provocati dal comportamento aggressivo e prevaricatore nei confronti di una cancelliera alle sue dipendenze.

Lo stress, ha avuto modo di spiegare la Suprema Corte, stato determinato dal fatto che il dirigente non ha saputo azionare i "conseguenti poteri inibitori" per tenere a bada le intemperanze. Una precauzione che ogni "uomo medio, dotato di comuni poteri percettivi e valutativi" avrebbe dovuto fare per evitare le "conseguenze lesive" lamentate dall'impiegata. (segue)

(Sin-Dav/Pn/Adnkronos)