Omicidio Meredith: padre Sollecito, Curatolo attendibile? Non sa neanche perche' e' in carcere
Omicidio Meredith: padre Sollecito, Curatolo attendibile? Non sa neanche perche' e' in carcere

Perugia, 26 mar. (Adnkronos) - “ Come si fa a ritenere attendibile un teste che non sa neanche il motivo per cui si trova in carcere?”. Lo ha sostenuto Francesco Sollecito, il padre di Raffaele, riferendosi alla testimonianza del clochard Antonio Curatolo nel corso del processo di secondo grado per l'omicidio di Meredith Kercher.

“Dopo la sua testimonianza - ha detto Sollecito - sono pi ottimista. Si parlava di riabilitazione di questo testimone, e se si riabilitato, oggi siamo proprio alla frutta”.

Quanto al figlio Raffaele, l’urologo ha detto che se non sar pi ottimista dopo oggi, “ce lo faccio diventare io”. “L’ho incontrato in carcere ieri mattina e ho cercato di tranquillizzarlo”, ha detto ancora.

(Fmr/Col/Adnkronos)