Perugia: stazionarie condizioni tre gemelli prematuri, anche mamma sta meglio
Perugia: stazionarie condizioni tre gemelli prematuri, anche mamma sta meglio

Perugia, 26 mar. - (Adnkronos) - Sono stazionarie le condizioni dei tre gemellini ricoverati ieri con urgenza presso l’unit di terapia intensiva neoanatale del S.Maria della Misericordia di Perugia. "I tre neonati, di cui due maschietti ed una femminuccia, sono stabili - ha dichiarato la responsabile del Servizio Prof. Patrizia Bragetti -vengono costantemente monitorati, ed abbiamo gi parlato pi volte con i familiari, ed il pap, tranquillizzandoli",

La madre si trova ancora ricoverata, dopo il parto avvenuto mediante taglio cesareo in condizioni di urgenza, presso l'ospedale di Citt di Castello, e dopo le sue dimissioni ,che dovrebbero avvenire ad inizio della prossima settimana, anche lei potr visitare i tre gemelli. Dei tre neonati , il cui peso oscilla dai 1400 ai 1200 grammi, la femminuccia quella che si trovava nelle migliori condizioni. C' tra i sanitari un cauto ottimismo.

“Le grandi gemellarit (superiori ai due gemelli) sono in aumento anche a causa delle procrerazioni medicalmente assitite - ha dichiarato il dottor Giuseppe Affronti, coordinatore dell'area ostetrico-ginecologica del S.Maria della Misercordia - tali gravidanze sono ad alto rischio sia per complicanze materne pre e post partum, sia per la quasi costante prematurit. Quando possibile si preferisce il trasporto dei feti in utero predisponendo il parto in centri di terzo livello, cio provvisti di Univt di terapia intrensiva neonatale. Quando invece insorgono situazioni di emergenza urgenza, si ricorre come in questo caso al trasporto dei neonati post partum in centri idonei".

(Fmr/Opr/Adnkronos)