Puglia: procuratore Bari, strumentalizzazioni su archiviazione Vendola e ordinanza Tedesco (4)
Puglia: procuratore Bari, strumentalizzazioni su archiviazione Vendola e ordinanza Tedesco (4)

(Adnkronos) - Laudati spiega, infine, che ''il criterio seguito dalla Procura e' stato esclusivamente quello di distinguere fra episodi nei quali era stata esercitata una 'discrezionalita' amministrativa', nell’esercizio dei poteri conferiti dalla legge, per la nomina di dirigenti delle Asl pugliesi, rispetto ad altri episodi in cui l’esercizio della 'discrezionalita' amministrativa' era stato, invece, strumentalizzato per il perseguimento di vantaggi patrimoniali''.

''Tale e' il discrimine assegnato dal legislatore per l’esercizio dell’azione penale nei casi di abuso delle funzioni amministrative. E’ di tutta evidenza che le richieste avanzate da questa Procura - continua - sono state vagliate da piu' magistrati, sono state accolte da tre diversi gip e, successivamente, sottoposte al vaglio del Tribunale del Riesame. Appare pertanto infondata la tesi che questo Ufficio abbia agito distinguendo tra posizioni personali in relazione a fatti sostanzialmente simili e appare decisamente calunniosa la tesi di chi sostiene che le decisioni siano state influenzate da valutazioni extraprocessuali''.

''In attesa delle successive verifiche dibattimentali - conclude il procuratore Laudati - questo Ufficio e' ovviamente disponibile a dare conto, nelle competenti sedi istituzionali, della correttezza del proprio operato, ma rifiuta valutazioni pretestuose determinate da motivazioni non fondate sull’oggettivo esame degli atti''.

(Pas/Col/Adnkronos)