Droga: serra per marijuana in un pollaio, un arresto nel viterbese
Droga: serra per marijuana in un pollaio, un arresto nel viterbese
Operazione congiunta del commissariato Trevi di Roma e della questura di Viterbo

Roma, 26 gen. (Adnkronos) - Una serra per la coltivazione della marijuana nascosta in un pollaio, nella provincia di Viterbo. quanto hanno scoperto gli agenti del commissariato Trevi, diretto da Gaetano Todaro, partendo da alcuni servizi antidroga svolti nelle vicinanze di Campo de’ Fiori, a Roma. stato proprio grazie agli sviluppi investigativi di un’indagine su alcuni abituali utilizzatori di sostanze stupefacenti, che i poliziotti sono riusciti ad individuare e ad arrestare un altro produttore di rilievo nel mercato della capitale.

Questa attivit di indagine aveva condotto gi alcuni mesi fa all’individuazione nel comune di Rocca Priora di una villa-laboratorio completamente adibita a serra, con oltre 500 piante mature ed in fiore. I clienti, abituali frequentatori del centro storico di Roma, rimasti senza fornitori hanno iniziato a rivolgere la loro attenzione ad altri spacciatori.

L’indagine ha avuto una svolta quando uno di questi clienti, abilmente pedinato, si recato in un fondo adibito alla coltivazione di nocciole a Carbognano, paese della provincia di Viterbo, e qui ha intrattenuto per diversi minuti un colloquio con un contadino locale. Ad insospettire i poliziotti, guidati da Antonino Mendolia che ha condotto le operazioni, che proprio da l provenisse lo stupefacente stato un particolare, l’elevata temperatura all’interno di una struttura apparentemente adibita a pollaio. (segue)

(Red/Ct/Adnkronos)