Toscana: varato piano triennale per la prevenzione della corruzione (3)
Toscana: varato piano triennale per la prevenzione della corruzione (3)

(Adnkronos) - In materia di prevenzione della corruzione, la Regione Toscana ha gi nominato, lo scorso ottobre, un responsabile. Adesso, con il piano 2014/2016, vengono individuate misure pi specifiche per la gestione del rischio corruzione: oltre alla rotazione dei dirigenti si punta, per esempio, a ridurre il numero degli affidamenti diretti attuati dalle strutture della Giunta e a fornire una pi efficace regolamentazione per l'esercizio delle discrezionalit nei procedimenti amministrativi. Fra le misure indicate anche quelle su incompatibilit specifiche per i dirigenti, attivit formative per i dipendenti, azioni di sensibilizzazione per i cittadini.

Gli altri due atti approvati dalla Giunta nell'odierno pacchetto riguardano la trasparenza (gli obblighi di pubblicit e diffusione delle informazioni ai cittadini) e il comportamento dei dipendenti.

17, a quest'ultimo proposito, gli articoli del "Codice" approvato oggi e valido per tutti i dipendenti (ma esteso anche a collaboratori, consulenti, borsisti, assistenti di presidente e assessori, collaboratori di imprese fornitrici di beni e servizi). Oltre ai principi generali, il Codice entra nel merito di regali, compensi e altre utilit; indica comportamenti da tenere, da parte dei dipendenti, circa la partecipazione ad associazioni e organizzazioni, circa la comunicazione di interessi finanziari e conflitti di interesse, circa gli obblighi d'astensione, trasparenza e tracciabilit. Ma riguarda anche come il dipendente regionale debba comportarsi con il pubblico, in servizio e nei rapporti privati. Norme specifiche per i dirigenti. Un articolo dedicato alle sanzioni.

(Red/Ct/Adnkronos)