Toscana: varato piano triennale per la prevenzione della corruzione
Toscana: varato piano triennale per la prevenzione della corruzione
Nel 'pacchetto' trasparenza e comportamento dei dipendenti

Firenze, 26 gen. - (Adnkronos) - I dirigenti della Regione Toscana che lavorano negli ambiti a maggior rischio di corruzione vedranno, a partire dalla prossima legislatura, ruotare i rispettivi incarichi: in altri termini, nessuno di loro potr occuparsi a vita di un solo settore. Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta della vicepresidente, con delega al personale, Stella Targetti.

E' il "Piano triennale per la prevenzione della corruzione", adempimento che tutte le amministrazioni pubbliche italiane devono adottare, in applicazione alla legge nazionale "anticorruzione" (la 190/2012), entro il prossimo 31 gennaio e che la Regione Toscana, per prima in Italia, ha varato questa mattina insieme ad altri due provvedimenti, sempre su iniziativa di Stella Targetti: il "Programma triennale sulla trasparenza" e il "Codice di comportamento dei dipendenti".

La vera novit di questo pacchetto - spiega Stella Targetti - sta proprio nella prevenzione della corruzione e in un piano triennale "che ha consentito di fare un grande lavoro di analisi sul nostro modello organizzativo: emerge che da noi esistono gi meccanismi, corretti e puntuali, circa il funzionamento degli uffici e la valutazione degli atti". (segue)

(Red/Ct/Adnkronos)