Giglio: Procura sequestra scafo in cui lavorava sommozzatore
Giglio: Procura sequestra scafo in cui lavorava sommozzatore

Grosseto, 1 feb. - (Adnkronos) - La Procura di Grosseto, guidata dal procuratore Francesco Verusio, ha disposto il sequestro della porzione di scafo in cui stava operando il sommozzatore spagnolo deceduto oggi pomeriggio all'Isola del Giglio durante le operazioni sul relitto della Costa Concordia. L'uomo si chiamava Israel Franco Moreno, 38 anni, residente a Barcellona.

Il sequestro interessa in particolare la parte dello scafo della nave in cui il sommozzatore era intento a tagliare una lamiera. Peraltro il sequestro parziale disposto oggi dall'autorita' giudiziaria avviene all'interno dell'intera nave, gi sequestrata dalla procura sin dalle ore successive al naufragio davanti all'Isola del Giglio il 13 gennaio 2012.

Sulla dinamica esatta dell'infortunio sta indagando, per conto della magistratura, l'ispettorato del lavoro. Sembra che il sommozzatore fosse gi riuscito a tagliare una parte della lamiera che tuttavia non si sarebbe staccata dallo scafo. Imprecisata resta la dinamica e ancora non so si sa se l'uomo sia andato sbattere contro la lamiera o se questa sia rimbalzata contro di lui. Il sommozzatore si sarebbe ferito gravemente all'altezza dell'inguine perdendo sin da subito molto sangue.

(Xio/Col/Adnkronos)