Maltempo: Confedilizia, ripensare difesa idrogeologica
Maltempo: Confedilizia, ripensare difesa idrogeologica

Roma, 1 feb. - (Adnkronos) - ''Il sistema della difesa idrogeologica deve rispondere ad un unico criterio e a uniche direttive. Va ripensato, visti i risultati: l’Italia sott’acqua''. Ad affermarlo in una nota e' il presidente della Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani.

I Consorzi di bonifica, sottolinea, ''rappresentano un sistema dispersivo, incoerente, tremendamente costoso. Le loro competenze sulla pretesa difesa degli immobili urbani e relativi territori (essendo costituzionalmente impossibile la loro abolizione 'tout court', stante l’aspetto privatistico irriguo, al quale solo rispondono) vanno trasferite alle Province o alle previste Unioni dei Comuni, gi titolari del con-fermato tributo ambientale, e ci unitamente alla relativa imposizione tributaria, peraltro da rivisitarsi in contradditorio con le Parti sociali, non riguardante il settore irriguo, imposizione che assomma a pi di 200 milioni all’anno di euro e che sommata all’irrigua sfiora i 600 milioni di euro all’anno''.

Per il presidente della Confedilizia, ''una seria Commissione di inchiesta sulle responsabilit consortili per il palese dissesto di cui l’Italia vittima in questi giorni come gi diverse altre volte, s’impone''.

(Red/Ct/Adnkronos)