Maltempo: in Veneto ancora rischio valanghe molto forte
Maltempo: in Veneto ancora rischio valanghe molto forte

Venezia, 1 feb. (Adnkronos) - La Protezione civile della Regione Veneto, che segue l’andamento del maltempo con la sua sala operativa centrale e coordina gli interventi delle squadre di volontari, ha aggiornato la situazione alle ore 13.30. Nell’ultima ora si sono verificate precipitazioni pi diffuse e persistenti sulle zone alpine, prealpine specie centro-orientali e sulla pianura nord-orientale, ma con intensit tutto sommato deboli (1-5 mm/h).

La quota neve stazionaria attorno ai 1600/1900m sulle Prealpi, 1000/1500m, sulle Dolomiti permane pericolo valanghe “molto forte” e si sono staccate numerose slavine che hanno interrotto alcune vie di comunicazione. Per quanto ancora sostenuti, i livelli idrometrici dei fiumi siti nel settore occidentale della Regione sono in lieve calo. I colmi di piena stanno transitando nelle sezioni della bassa pianura senza arrecare particolari disagi. Viste le precipitazioni abbondanti cadute, sono, invece, in forte incremento i livelli idrometrici della rete idrografica orientale ed in particolare i Fiumi, Livenza, Monticano, Lemene e Tagliamento. Si segnalano, inoltre, nella zona del portogruarese, fenomeni locali di esondazioni della rete idrografica minore.

La Protezione Civile della Regione del Veneto, tramite la Sala Operativa del Corem, nel corso della mattinata ha attivato, ulteriori organizzazioni di volontariato a supporto del Com Agordino e del Com Comelico - Centro Cadore Nord istituiti sul territorio della provincia di Belluno. Inoltre continua il costante monitoraggio dell’evoluzione della situazione, in particolare si proceduta alla messa in disponibilit di motopompe ed elettropompe a seguito del fermo dell’impianto idrovoro di Motta di Livenza e delle criticit presenti nel Comune di Portobuffol.

(Red/Zn/Adnkronos)