Omicidio Meredith: estradare Amanda? Da Foggy Bottom 'no comment'
Omicidio Meredith: estradare Amanda? Da Foggy Bottom 'no comment'

Washington, 1 feb. - (Adnkronos) - Il Dipartimento di Stato Usa "non commenta specifiche richieste di estradizione e neppure se una richiesta o meno stata presentata in merito a uno specifico caso". Risposta laconica dall’ufficio stampa del Dipartimento di Stato ai tanti media americani che lo hanno interpellato sperando di avere il polso della diplomazia Usa sul caso Knox, dopo il verdetto di colpevolezza emesso dalla Corte di Assise d’Appello di Firenze.

Il dibattito sulla possibilit che gli Stati Uniti possano accettare – una volta espletati i tre gradi della giustizia italiana – un’eventuale richiesta di estradizione di Amanda Knox da parte italiana, tiene banco negli Stati Uniti. Interviene cosi’ anche il Dipartimento di Stato, con un comunicato stampa, dove si ribadisce che "l’estradizione in un paese straniero specifico configurabile nell’ambito del trattato di estradizione (firmato con quel Paese)".

"Il Dipartimento di Stato – si legge - lavora in stretto contatto con l’ufficio per gli affari internazionali del dipartimento di Giustizia nei casi di estradizione" e con responsabilita’ che includono, "rivedere e processare la richiesta, verso un paese straniero o presentata da quest’ultimo, coordinandosi con il dipartimento di Giustizia"; "decidere definitivamente se consegnare un fuggitivo a un paese straniero, dopo che il magistrato americano ha determinato se il capo d’imputazione oggetto della richiesta e’ o meno coperto dal trattato di estradizione". Infine, "fornire visite consolari o altre forme di servizi a protezione del cittadino americano detenuto Oltreoceano".

(Sub/Ct/Adnkronos)