Prato: arrestato a Fiumicino rapinatore rumeno ricercato
Prato: arrestato a Fiumicino rapinatore rumeno ricercato

Prato, 1 feb. - (Adnkronos) - I militari del nucleo investigativo del comando provinciale di Prato, presso l’aeroporto di Roma Fiumicino, hanno notificato a P.I., 35enne romeno, appena estradato dalla Romania, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nel luglio scorso dal Gip del Tribunale di Prato per concorso in rapina e lesioni pluriaggravate. L’arrestato, rintracciato dai militari dell’Arma in madrepatria e successivamente arrestato dalla polizia rumena in esecuzione di un mandato di arresto europeo emesso nel dicembre scorso sulla scorta dell’ordinanza pratese, e' stato associato al carcere di Rebibbia.

Il romeno, con un suo connazionale 29enne destinatario della stessa misura cautelare ma ancora non rintracciato, si era reso responsabile a Prato, l'11 ottobre 2012, di una violenta rapina ai danni di un anziano imprenditore di origine sarda. Il criminale ancora non rintracciato con la scusa di chiedergli un’informazione, aveva avvicinato l’allora 78enne imprenditore mentre stava aprendo da solo la sua ditta di ritorcitura di via Rossini e, chiedendogli poi un bicchiere d’acqua, era entrato con lui nell’opificio. L’uomo, aiutato dall’arrestato che era entrato appena dopo di lui nella ditta, aveva selvaggiamente aggredito con ripetuti calci e pugni alla testa ed al corpo l’anziano e, minacciatolo ripetutamente chiedendogli dove aveva il denaro, gli avevano rapinato il portafoglio, contenente 2.000 euro in contante, l’orologio, una catenina in oro, documenti vari e due telefoni cellulari.

I due rapinatori, dopo aver imbavagliato ed immobilizzato le mani ed i piedi della vittima legandola con del nastro da imballaggio, erano fuggiti. L’imprenditore, che dopo essersi liberato e aver dato l’allarme veniva portato subito al Pronto Soccorso, riportava lesioni per 30 giorni con la frattura di due costole ed un trauma facciale e toracico. (segue)

(Red/Opr/Adnkronos)