Prato: pregiudicato rapina una tabaccheria, arrestato
Prato: pregiudicato rapina una tabaccheria, arrestato
Bloccato dal titolare e da un cliente

Prato, 1 feb. - (Adnkronos) - Un pregiudicato pratese, armato di pistola, ha rapinato una tabaccheria. Il titolare ha reagito e lo ha bloccato grazie a un cliente, permettendo alla polizia l'arresto. Ieri sera, alle ore 20.20 circa, un equipaggio delle squadre volanti della Questura e' stata inviata presso una tabaccheria in zona Ciliani, su richiesta del titolare e di un cliente che erano riusciti, dopo una violenta colluttazione, a bloccare un uomo che qualche istante prima aveva tentato di rapinare l’esercizio commerciale. I poliziotti hanno preso in consegna il rapinatore, identificandolo per un quarantasettenne pratese con innumerevoli precedenti penali per reati contro il patrimonio.

Il rapinatore, con il capo coperto da un casco da motociclista e il volto travisato da una sciarpa, impugnando una pistola, si e' presentato in tabaccheria intimando al titolare di consegnargli l’incasso giornaliero. Il tabaccaio ha aperto la cassa, prelevando alcune banconote, pari a 200 euro, e consegnandole al malfattore che, in un primo momento, e' uscito dal negozio, per poi ritornare sui suoi passi, chiedendo altri soldi. Mentre si avvicinava al bancone per appropriarsi di pacchetti di sigarette e di alcuni gratta e vinci, al rapinatore e' caduto sul pavimento il caricatore della pistola, un'arma giocattolo tipo soft air, priva di tappo rosso.

Il tabaccaio ha cercato allora di bloccare l'uomo, ricevendo un colpo all'orecchio sinistro, ed ha chiamato aiuto. E' arrivato cosi' un abituale cliente che, intervenuto prontamente in suo aiuto, ha permesso, dopo una violenta colluttazione, di bloccare definitivamente il rapinatore. I poliziotti hanno poi sequestrato la pistola giocattolo, perfetta riproduzione di una “Sig Suer P 226”. Sul posto e' arrivato poi il personale sanitario del 118 che ha prestato le cure del caso al rapinatore e al cliente che lo ha bloccato, con prognosi di 30 giorni di guarigione. Il quarantasettenne pratese e' stato poi condotto in Questura ed e' stato arrestato nella flagranza del reato per rapina aggravata.

(Red/Ct/Adnkronos)