Notizie Flash: 1/a edizione - L'estero (5)
Notizie Flash: 1/a edizione - L'estero (5)

Washington. Senza confermare direttamente ed ufficialmente che l'espressione 'Fuck the EU' sia stata pronunciata proprio da Victoria Nuland, segretario di Stato aggiunto, al telefono con l'ambasciatore americano a Kiev, Geoffrey Pyatt, il portavoce del Dipartimento di Stato di Washington, Jen Psaki, ha tenuto a precisare che la Nuland "si e' messa in contatto con le controparti dell'Unione Europea e naturalmente si e' scusata per i commenti riportati".Quindi, da parte dei funzionari americani, si legge oggi sul Guardian, si e' puntato il dito contro Mosca, alludendo alla possibilita' che la registrazione sia stata diffusa per iniziativa russa. A confermarlo un tweet precedente la diffusione della telefonata, a firma Dmitry Loskutov, assistente del viceprimo ministro Dmitry Rogozin: "Una specie di giudizio controverso del segretario di stato aggiunto Victoria Nuland che parla dell'Unione Europea". E lo stesso Jay Carney, portavoce della Casa Bianca, che non e' voluto entrare nel merito del contenuto della conversazione registrata nel clip, ha citato i russi: "Io direi che dal momento che il video e' stato in un primo momento notato e oggetto di tweet da parte del governo russo, questo dica qualcosa sul ruolo di Mosca". (segue)

(Red/Col/Adnkronos)