Napolitano: Di Battista (M5S), non e' piu' garante Carta, firma leggi porcata
Napolitano: Di Battista (M5S), non e' piu' garante Carta, firma leggi porcata

Roma, 7 feb. (Adnkronos) - "Napolitano non rappresenta pi quel ruolo di garante della Costituzione che obbligato a svolgere. Io non l'ho mai stimato come uomo politico (filo-sovietico quando i giovani ungheresi chiedevano libert e filo-americano quando occorreva, senza se e senza ma, combattere contro le degenerazioni del liberal-capitalismo)". Lo scrive Alessandro Di Battista, tra i volti pi celebri del M5S, in un intervento su Fb con cui invita gli attivisti a fare pressing sui membri del Comitato parlamentare per i procedimenti d'accusa.

"Quando era ministro degli Interni - incalza il grillino - non fece nulla per arginare i drammi nella Terra dei fuochi, si lasci sfuggire come un pivello un tal Licio Gelli (quel Gelli della P2 e della bancarotta fraudolenta del banco Ambrosiano). Sempre da ministro degli Interni ebbe il coraggio, con una legge a firma sua e di Livia Turco, di istituire i CPT (Centri di Permanenza Temporanea). Nel suo primo mandato come Capo dello Stato ha firmato qualsiasi porcata arrivata dal governo Berlusconi".

"Ha firmato leggi palesemente incostituzionali - va avanti Di Battista - senza nemmeno provare a rimandarle alle Camere (pur avendone la facolt). Ha dato il via all'indecente governo Monti salvando, di fatto, Berlusconi da un'elezione che l'avrebbe asfaltato. Ha lavorato sempre per l'inciucio, le larghe intese basate su lobbismo e connivenze". (segue)

(Red/Ct/Adnkronos)