Crisi: Fmi, in Pakistan segnali ripresa, crescita Pil sopra stime
Crisi: Fmi, in Pakistan segnali ripresa, crescita Pil sopra stime

Washington, 9 feb. - (Adnkronos) - L'economia del Pakistan "sta mostrando segni di miglioramento" e "sia i servizi che la produzione stanno guidando la crescita del Pil pi del previsto". Guidata dalla produzione su larga scala e dai servizi, la crescita di Islamabad " in ripresa e dovrebbe raggiungere circa il 3,1 per cento negli anni 2013/14 nel suo complesso, rispetto alla stima precedente del 2,8 per cento". Sono state queste le conclusioni del Fondo Monetario Internazionale al termine oggi della missione guidata da Jeffrey Franks, che, dal primo febbraio scorso ha incontrato a Dubai il ministro del Tesoro pachistano Mohammad Ishaq Dar, ed il governatore della State Bank of Pakistan Ashraf Wathra.

Al centro degli incontri la seconda revisione del programma di sostegno dell'Fmi al Pakistan nell'ambito dell'Extendend Fund Facility approvato dal Comitato esecutivo il 4 settembre scorso. Franks ha riferito di "discussioni costruttive" con i funzionari del governo e della banca centrale di Islamabad sulla performance economica, segnali di miglioramento che poggiano, ha detto, su "politiche volte a rafforzare la stabilit macroeconomica e a rilanciare la crescita economica".

Al centro dei colloqui le politiche energetiche e il sostegno ai pi poveri e alle fasce di popolazione pi vulnerabili da proteggere "dall'impatto diretto e indiretto dell'aggiustamento fiscale". Un impegno, ha sottolineato Franks, che continua ad essere "una priorit dell'Fmi, cos come per il governo del Pakistan" di cui si "riconoscono gli sforzi attraverso l'espansione del programma di sostegno al reddito (Bisp), e di altri meccanismi". L'Fmi, ha detto il capodelegazione dell'Fmi, "accoglie con favore l'impegno del Pakistan per aggiornare il sistema di erogazione per garantire pagamenti tempestivi a 4,9 milioni di famiglie aventi diritto".

(Red/Zn/Adnkronos)