Rappresentanza: Farina (Fim Cisl), no a referendum postumi (2)
Rappresentanza: Farina (Fim Cisl), no a referendum postumi (2)

(Adnkronos) - La seconda ragione, dice Farina, " perch l’accordo stato sottoscritto e gli organismi democratici che dovevano decidere hanno gi deciso". "E quando si prendono decisioni che impegnano altri soggetti di rappresentanza, che a loro volta, hanno assunto impegni e responsabilit nei loro organismi e con i loro associati, non pi concesso a nessuno dei firmatari -incalza- di rendere incerto l’accordo con un referendum postumo".

Un referendum, osserva Farina, "chiesto peraltro da una sola organizzazione che esigua minoranza nel mondo del lavoro e minoranza anche nel sindacato metalmeccanico e che ha dimostrato in questi anni allergia a qualsiasi regola e che vive di esposizione mediatica e frequentazioni politiche".

La terza ragione per Farina "quella dirimente": "L’accordo -afferma ancora- gi vigente e applicato. Le elezioni dell’Rsu gi oggi vengono effettuate con le nuove regole proporzionali che sono a tutti gli effetti parte integrante e inscindibile dell’accordo stesso". "Come si pu allora -chiede- sottoporre a referendum un accordo gi unitariamente applicato e vigente?" Di positivo, conclude Farina, "c’ l’idea della Cgil e della Fiom di fare approvare gli accordi dai lavoratori iscritti al sindacato. E’ una buona idea che potr tornare utile nella categoria quando si tratter di approvare i prossimi rinnovi del Ccnl".

(Red/Zn/Adnkronos)