Toscana: rapporto Findomestic, reddito pro capite a quota 19.512 euro (5)
Toscana: rapporto Findomestic, reddito pro capite a quota 19.512 euro (5)

(Adnkronos) - Relativamente al comparto dei mobili, Massa Carrara si presenta come la provincia che, nel 2013, ha saputo tenere meglio la contrazione dei consumi, riportando una flessione di 4,1%, pur essendo l’ultima provincia in termini di volumi (54 milioni €). Pisa e Lucca, invece, sono le uniche due province (Firenze esclusa), che hanno riportato volumi di spesa superiori ai 100 milioni €: la prima, per la precisione, ne ha registrati per 110 (-7,4% sul 2012); la seconda, per 102 milioni (-6,5%).

Nel mercato degli elettrodomestici grandi e piccoli, tutte le province fanno segnare volumi di almeno 20 milioni, a parte Massa Carrara, Grosseto e Prato (rispettivamente con 15, 16 e 19 milioni €). Oltre a Firenze (77 milioni €), Pisa supera anche quota 30 milioni, facendone segnare 32, pur con una flessione di 2,5 punti percentuali.

Continua il momento di difficolt per l’elettronica di consumo che, pur non ripetendo le flessioni registrate tra 2012 e 2011, ha comunque fatto segnare in tutte le province toscane nel 2013 perdite a doppia cifra percentuale: peggio di tutte ha fatto Grosseto (-24,8%, per 11 milioni totali). Massa Carrara, Lucca, Siena e Firenze sono invece le sole realt a non arretrare oltre il 20%: rispettivamente, hanno fatto segnare -16,7%, -17,6%, -18,5% e -18,6%, per volumi complessivi che, sempre rispettivamente, sono stati pari a 12, 22, 15 e 57 milioni €. (segue)

(Red-Xio/Zn/Adnkronos)