Banche: consumatori, no bad bank, non siano correntisti a pagare perdite
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


Banche: consumatori, no bad bank, non siano correntisti a pagare perdite

Roma, 10 feb. - (Adnkronos) - "Il tanto evocato sistema spagnolo di una bad bank, ideato dal Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, ha l’unica finalitÓ di socializzare le perdite degli affidamenti incauti ad amici e compari, dopo aver privatizzato profitti ed utili a banche e banchieri". E' quanto affermano Adusbef e Federconsumatori in una nota.

"Fa acqua da tutte le parti il modello spagnolo di una bad-bank evocata come la panacea di 156 miliardi di sofferenze - si legge - se in Spagna la 'bad bank' costituita dalle piccole e piccolissime casse di risparmio spagnole nel 2009 per cedere gli attivi, specie immobiliari, rilevati per mancati pagamenti, ha chiuso con un rosso di 200 milioni di euro addossato alla collettivitÓ".

Per le associazioni dei consumatori, "il modello di addossare le perdite alla collettivitÓ generale dopo aver incamerato gli utili, non Ŕ pi¨ tollerabile in una fase di crisi sistemica prodotta dalla cupidigia dei banchieri e dagli omessi controlli dei distratti vigilanti". Adusbef e Federconsumatori nel far sapere che metteranno in campo tutti gli strumenti legali disponibili "invitano il Governo a riflettere, prima di effettuare l’ennesimo salvataggio delle banche a spese dei contribuenti e dei correntisti e risparmiatori spremuti e saccheggiati dalle banche".

(Red/Col/Adnkronos)