Edilizia: Ance Torino, basta tentennamenti politica si concentri su cose serie
Edilizia: Ance Torino, basta tentennamenti politica si concentri su cose serie

Torino, 10 feb. - (Adnkronos) - "La politica deve tornare a concentrarsi sulle cose concrete, scuole, strade e dissesto idrogeologico sono i settori da cui ripartire". Cosi' il presidente del Collegio Costruttori di Torino e provincia, Alessandro Cherio che, presentando i dati ancora negativi per il settore edile aggiunge: "abbiamo creduto molto in questo governo ma ci ha un po deluso perche' stiamo assistendo ad un traghettamento quotidiano mentre mancano provvedimenti incisivi per invertire la rotta. E' importante che il governo faccia quello che deve fare, c'e' bisogno di stabilita'''.

Per quanto riguarda il 2013, l'Ance Torino rileva che i bandi per le opere pubbliche pubblicati lo scorso anno sono stati il 31% in meno rispetto al 2012 per un valore di 235 mln contro 343 mln. A questi, prosegue l'associazione, vanno aggiunti i ritardi nei pagamenti della Pubblica amministrazione: i tempi medi di pagamento sono di sette mesi con punte che arrivano ai due anni.

Dati che, prosegue Ance Torino, hanno effetti pesanti anche sul fronte occupazionale: nel 2013 sono state autorizzate quasi 1,5 mln di ore di cassa integrazione con un incremento del 40% rispetto al 2009 e negli quattro anni la popolazione operaia iscritta alla cassa edile si e' ridotta del 30%. Anche sul fronte del credito, tra il 2009 e il 2012 il flusso di nuovi mutui per il settore residenziale di e' ridotto del 36% mentre la riduzione delle transazioni di edilizia abitativa e' stata tra il 2012 e il 2013 del 4%. (segue)

(Red/Col/Adnkronos)