Formazione: Isfol, da crisi effetti negativi su domanda e offerta
Formazione: Isfol, da crisi effetti negativi su domanda e offerta

Roma, 10 feb. (Adnkronos/Labitalia) - La crisi economica ha prodotto effetti molto negativi nel sistema della formazione professionale negli ultimi anni, in particolare a causa della riduzione dei finanziamenti pubblici (58,6%) e del ritardo nell'erogazione dei finanziamenti disponibili (48,2%). Emerge dall'Indagine campionaria sull'Offerta di formazione professionale (Ofp) 2012, realizzata dall'Isfol.

Effetti negativi, sottolinea lo studio, che si sono manifestati in tutte le aree del paese, anche se la riduzione dei finanziamenti sembrerebbe avere influito maggiormente sulle strutture dislocate nel Nord-Est (77,8%), mentre i ritardi nell'erogazione dei finanziamenti si sono registrati tra quelle meridionali (58,3%). Tra le altre difficolt causate dalla crisi possibile indicare un calo della domanda da parte di individui e imprese, che ha colpito il 35,9% delle strutture (valore che sale al 45% nelle regioni centrali), mentre il 18,1% di strutture ha sperimentato la difficolt di accedere al credito. In tal caso, sono le strutture meridionali ad essere pi penalizzate (24,0%).

Solo una quota marginale di strutture (11,5%) sembrerebbe non avere avuto particolari ripercussioni. Le conseguenze di questo scenario, prodotto negli ultimi tre anni dalla crisi, si rilevano nella grave sofferenza da parte delle strutture formative, che hanno ridotto il volume di attivit in quasi la met dei casi (47,3%) o hanno pagato con ritardo gli stipendi al personale nel 31% dei casi.

(Lab/Zn/Adnkronos)