Trasporti: Moretti, svizzeri ricordino quali sono loro adempimenti
Trasporti: Moretti, svizzeri ricordino quali sono loro adempimenti

Milano, 10 feb. - (Adnkronos) - Dopo il voto del referendum in Svizzera, "manteniamo i normali rapporti, cercando di ricordare bene quali sono gli adempimenti che ognuno deve fare". Cosi' l'ad di Fs, Mauro Moretti, all'indomani dell'esito del referendum in Svizzera, a chi gli chiede se questo comporter delle modifiche nel servizio dei trasporti ferroviari. "Ricordo in particolare -fa notare Moretti- che il Gottardo arriver solo a Bellinzona alla fine del 2016. Il Ceneri alla fine del 2019 a Lugano". "E poi dovremmo capire come fare ad arrivare a Milano, perch c' da fare probabilmente una galleria sotto il lago di Lugano di 30 chilometri e quindi -osserva- bisogna che qualcuno decida cosa fare".

"Noi guardiamo solo ai problemi di trasporto, pero' piuttosto che dire sempre che siamo in ritardo noi, per fare quattro binari tra Monza e Como, visto che hanno gi realizzato Monte Olimpino, facciamo presto". Invece, "se si devono fare 30 chilometri sotto il lago di Lugano un po' piu' difficile e non -chiosa- un problema italiano".

(Red/Ct/Adnkronos)