Bologna: minore picchiato dai bulli non va piu' a scuola, indagano i Carabinieri
Bologna: minore picchiato dai bulli non va piu' a scuola, indagano i Carabinieri

Bologna, 11 feb. - (Adnkronos) - In almeno 3 occasioni stato picchiato da un gruppo di circa 10 bulli che lo hanno malmenato fino a rompergli uno zigomo e a provocargli lesioni alle costole. La vittima un ragazzo di 17 anni che frequenta un liceo di Bologna, ma che "da giorni non va a scuola per timore" di essere ancora aggredito, come spiega all'Adnkronos l'avvocato Antonio Petroncini che difende il minore insieme alla collega Chiara Rinaldi. Gli aggressori sarebbero dei coetanei, tra cui alcuni studenti di un istituto tecnico.

Al centro della vicenda la relazione durata pochi giorni tra il 17enne ed una ragazzina, amica del gruppo dei bulli. Quando i due hanno interrotto la loro frequentazione, spiega l'avvocato Petronici " partita una sorta di attivit punitiva con insulti e minacce sui social network e aggressioni fisiche". "In un caso, fatto che ci ha colpito, una decina di ragazzi dell'altra scuola ha picchiato il nostro assistito nel cortile del suo liceo - prosegue l'avvocato - intorno alle 11 del mattino, durante la ricreazione".

"In qualche modo il gruppo di bulli non avrebbe accettato che il ragazzo si sia permesso di essere scortese con la loro amica - conclude l'avvocato - ma chiaro che si cerca una logica in questo tipo di vicende si resta molto delusi". La denuncia di quanto avvenuto stata presentata la scorsa settimana ai Carabinieri che hanno aperto un'indagine per lesioni personali.

(Mcb/Opr/Adnkronos)