Droga: Anastasia, 10.000 in carcere per droghe leggere
Droga: Anastasia, 10.000 in carcere per droghe leggere
Sarebbero i primi beneficiari dell'incostituzionalita' della Fini-Giovanardi

Roma, 11 feb. (Adnkronos) - Le carceri italiane "ospitano" attualmente circa 10.000 persone per i reati legati alle droghe leggere. Lo ricorda, durante la seduta di oggi della Corte costituzionale chiamata a decidere sulla costituzionalit di parte della legge, quella appunto sulle pene, l'ex presidente dell'associazione Antigone, Stefano Anastasia.

Nel caso venisse dichiarata l'incostituzionalit, afferma Anastasia, "sarebbero i primi a beneficiarne, per non contare i futuri 'carcerandi'" puniti sulla base delle norme della legge attualmente in vigore che, si ricorda, eleva di parecchio le pene per droghe leggere rispetto alla normativa previgente: dai 2-6 anni ai 6-20 anni.

(Red/Ct/Adnkronos)