Firenze: ubriaco aggredisce e minaccia la moglie con due coltelli, arrestato
Firenze: ubriaco aggredisce e minaccia la moglie con due coltelli, arrestato

Firenze, 11 feb. - (Adnkronos) - A Campi Bisenzio un ubriaco aggredisce e minaccia, con due coltelli in mano, prima la moglie e poi i carabinieri intervenuti sul posto. La scorsa notte i carabinieri della stazione di San Piero a Ponti hanno arrestato un albanese 40enne, residente a Campi Bisenzio, disoccupato, gia' noto alle forze dell'ordine, con l'accusa del reato di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e lesioni personali.

Alla centrale operativa della compagnia di Signa e' arrivata una richiesta di aiuto per una lite in famiglia, specifucando che il coniuge voleva uccidere la moglie. I militari sono riusciti ad entrare all'interno del condominio nonostante il diniego dell’uomo. Poi il 40enne ha aperto la porta mentre impugnava due grossi coltelli che ha agitato nei confronti dei carabinieri., proferendo nei loro confronti frasi ingiuriose e minacciose ma anche dei suoi familiari.

L'uomo, in evidente stato di ebbrezza, alla richiesta dei carabinieri di farli accedere all’interno dell’appartamento e di posare i coltelli, ha risposto con ulteriori minacce e sbarrando la porta. Con non poche difficolta' i carabinieri sono riusciti a disarmare l'uomo. I militari hanno accertato che, in preda all’alcol, l'uomo aveva iniziato a minacciare e a offendere la moglie solo perche' la figlia minore faceva rumore con un tablet. Inizialmente ha scaricato la rabbia verso gli oggetti della casa, poi si e' scagliato verso la moglie torcendole il braccio e minacciandola di morte con i coltelli. All’interno dell’appartamento c’erano i due figli minori ed i genitori della donna.

(Red/Col/Adnkronos)