Foibe: Targetti, memoria consapevole e' dovere morale
Foibe: Targetti, memoria consapevole e' dovere morale
Intervento vicepresidente Regione a seduta solenne consiglio toscano

Firenze, 11 feb. - (Adnkronos) - “Recuperare e far emergere la memoria consapevole ed intera delle vicende drammatiche che coinvolsero le popolazioni della Venezia Giulia, dell’Istria e della Dalmazia negli anni a cavallo tra il ventennio fascista e il dopoguerra, prima di tutto un dovere morale della coscienza e di onest politica”. Cos ha esordito la vicepresidente della Giunta regionale Stella Targetti intervenendo nell'aula del Consiglio toscano, alla seduta solenne per la celebrazione del Giorno del Ricordo, invitando a “farlo senza reticenze e timori”.

Ovvero, “approfondendo lo sguardo storico e politico su un periodo complesso e ampio della vita di quelle aree, cos come ha fatto la commissione storico-culturale italo-slovena istituita nel 1993 dai ministeri degli Esteri dei due Paesi”, affermando la necessit di inserire ogni evento all’interno di un contesto ampio e approfondito.

Da qui l’invito di Targetti a “comprendere come al fondo di questi drammi vi sia la concezione dell’altro, visto come una minaccia alla propria supposta purezza identitaria – ha continuato Targetti –. Ed altres fondamentale schierarsi dalla parte giusta che , in ogni momento, quella delle vittime”. (segue)

(Red/Col/Adnkronos)