Roma: inchiesta biglietti Atac, azienda, Roma Capitale e Trenitalia parti civili
Roma: inchiesta biglietti Atac, azienda, Roma Capitale e Trenitalia parti civili

Roma, 11 feb. - (Adnkronos) - Roma Capitale, Atac e Trenitalia sono state ammesse oggi come parti civili nel procedimento riguardante la falsificazione e la vendita di biglietti Atac che coinvolge 12 persone. Sono accusate, a seconda della posizione processuale, di truffa aggravata, appropriazione indebita, falsificazione di quasi 500mila biglietti di aziende di pubblico trasporto. Principali imputati nel procedimento che e' affidato al gup Giacomo Ebner sono Massimo Muraglia, Andrea Cortese, Stefano Feliziani e Fabrizio Centanni. Insieme con loro sono imputati 8 rivenditori che si sono prestati a mettere in vendita nei loro esercizi commerciali i biglietti falsi.

Muraglia e' accusato d'aver prodotto per la societa' 'Expotel' i ticket alterati, Cortese, della societa' 'Trafic control' di aver procurato alla Expotel il personale per la produzione dei biglietti. A mettere in circolazione i ticket sarebbero stati Feliziani che li forniva a Centanni e questo, a sua volta, li cedeva agli 8 rivenditori titolari di alcuni esercizi commerciali. Complessivamente, secondo quanto emerso dall'inchiesta, Muraglia, ritenuto esecutore materiale delle falsificazioni, avrebbe clonato circa 463mila biglietti destinati al circuito 'Macchine emettitrici automatiche di biglietti' (M.E.B.). (segue)

(Saz/Col/Adnkronos)