Sanita': Marroni, trasferimento centrale 118 di Prato garantisce cittadini
Sanita': Marroni, trasferimento centrale 118 di Prato garantisce cittadini
L'assessore regionale spiega i motivi della decisione

Firenze, 11 feb. - (Adnkronos) - "Avevamo il dovere di rispondere con immediatezza alle condizioni di urgenza della Centrale operativa del 118 di Prato, cos come comunicateci dal direttore generale della Asl pratese". L'assessore al diritto alla salute della Regione Toscana, Luigi Marroni, torna di nuovo sulla questione del temporaneo trasferimento della Centrale operativa del 118 di Prato a Firenze, per rispondere ai consiglieri Pd Aldo Venturi, Gianfranco Morelli e Fabrizio Mattei, che chiedono anche perch la scelta sia caduta su Firenze e non su Pistoia.

"La necessit di garantire sicurezza ai cittadini pratesi - spiega l'assessore Marroni - ha determinato la nostra decisione di convergere subito e temporaneamente sulla Centrale operativa 118 di Firenze, per le seguenti considerazioni: 1) convergere su Firenze significa implementare l'attivit di quella Centrale del 20-25% della sua attivit; convergere su Pistoia significherebbe pressoch raddoppiare l'attivit di quella Centrale; 2) la zona di confine con Firenze presenta maggiori criticit della zona di confine tra l'azienda di Prato e quella di Pistoia".

"Non era possibile - chiarisce ancora l'assessore Marroni - lasciare la Centrale di Prato in un ospedale dismesso, per questo gi in previsione del trasferimento dell'ospedale preesistevano contatti con la Centrale fiorentina, che in questi mesi aveva gi assicurato alcuni processi fondamentali per la sicurezza del trasferimento stesso".

(Red/Col/Adnkronos)