Sicurezza: Consap, usare fondi derivanti da sanzioni illeciti amministrativi
Sicurezza: Consap, usare fondi derivanti da sanzioni illeciti amministrativi

Roma, 11 feb. (Adnkronos) - La Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia denuncia ''il mancato recupero di fondi per l’operativit, da parte degli uffici del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, che da otto anni non si avvalgono dei proventi delle sanzioni quindi frutto del lavoro delle Forze di Polizia''.

Il sindacato della Polizia di Stato gi nel 2010 aveva chiesto, con una nota inviata al Dipartimento della Pubblica Sicurezza, ''le ragioni per cui quell’ente non si fosse mai avvalso di una norma risalente alla legge Finanziaria n.266/05 nella quale era previsto da parte dell’Amministrazione di P.S. di pretendere, a semplice richiesta, parte dei proventi delle pene pecuniarie derivanti dalla contestazione degli illeciti amministrativi sanzionati a norma dell’art.109 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza T.U.L.P.S., proventi che beneficerebbero normativamente al personale ed alle questure di tutta Italia''.

“Come sindacato di polizia – spiega Giorgio Innocenzi Segretario Generale Nazionale della Consap – non possiamo che domandarci chi possa avere interesse a non richiedere questo denaro recuperato con l’impegno ed il sacrificio dei poliziotti, ancor di pi in una fase in cui la spending review sta decimando le risorse e mortificando la motivazione del personale, occorre che qualcuno ci spieghi come stato possibile che per otto anni questi capitali siano stati ignorati dalla nostra Amministrazione”.

(Red/Col/Adnkronos)