Crisi: Porchietto, spiragli per altro anno di cigs alla Beltrame
Crisi: Porchietto, spiragli per altro anno di cigs alla Beltrame

Torino, 11 feb. - (Adnkronos) - Spiragli per un altro anno di cassa integrazione straordinaria per le Acciaierie Beltrame. Ad annunciarlo l'assessore al Lavoro della Regione Piemonte, Claudia Porchietto a margine del tavolo riunitosi oggi a Torino. "Durante l’incontro –ha spiegato Porchietto– l’azienda ha comunque ribadito la volont di chiuder l’attivit dell’acciaieria e di continuare invece quelle legate al laminatoio. Le parti e le istituzioni si sono impegnate a ricercare tutte le soluzioni utili a ridurre il pi possibile gli effetti della cessazione di attivit'', ha concluso sottolineando che "a breve sara' promosso un incontro al Mise per aprire una discussione pi ampia rispetto al singolo caso Beltrame, incentrata sul futuro del settore siderurgico in Piemonte e in Italia".

"La situazione molto seria - ha commentato al termine dell'incontro Margot Cagliero della Fim di Torino e Canavese- ma siamo fiduciosi di poterla gestire al meglio cercando di salvare, mercato permettendo, quanti pi posti di lavoro possibili. Va dato atto all'impresa di aver assunto un atteggiamento positivo e di aver dichiarato la sua disponibilit ad una gestione comune con le organizzazioni sindacali, la Provincia di Torino e la Regione Piemonte".

Nel corso dell'incontro di oggi, le parti hanno individuato un percorso in base al quale l'azienda presenter richiesta del secondo anno di cassa integrazione a partire dal 4 aprile all'interno del quale sar avviata la procedura di messa in mobilit volontaria dei lavoratori numericamente in esubero, si continuer a lavorare se pur a brevi periodi sui laminatoi ed e' stato assicurato l'anticipo della cassa integrazione. All'incontro era presente anche la Provincia di Torino che ha dichiarato la disponibilit a inserire i lavoratori in esubero nei corsi di formazione finalizzati alla ricollocazione in altre aziende. Il prossimo incontro fissato per il 18 febbraio.

(Red/Col/Adnkronos)