Electrolux: Rsu, bene incontro, ora confronto
Electrolux: Rsu, bene incontro, ora confronto
proposta di cogestione energetica

Roma, 11 feb. (Adnkronos) - Bene la convocazione per il 17 febbraio del tavolo Electrolux formalizzata, oggi dal Mise con tutte le parti istituzionali e sociali interessate. Confermata cos la prima data ipotizzata dal ministro Zanonato la Rsu dell'Electrolux di Susegana ritiene necessario che il piano 'A' venga definitivamente abbandonato, per sviluppare un "nuovo piano Electrolux" condiviso, di rafforzamento industriale e occupazionale della multinazionale in Italia.

Un piano che sappia salvaguardare al contempo le condizioni reddituali, prestativa e di tutele generali dei lavoratori, gi profondamente intaccate dagli effetti derivanti dai crescenti costi che la crisi impone. Gli impegni dichiarati da fonti governative e istituzionali di voler intervenire concretamente per favorire la competitivit industriale e del sistema Paese, con una serie di strumenti fiscali e di incentivazione, come contributo fondamentale che devono passare dall'enunciazioni alla rapida realizzazione.

"Come Rsu, alla luce dei concreti problemi presenti negli stabilimenti, ci permettiamo di suggerire, in aggiunta, - sostiene il sindacato - alcuni terreni di possibile intervento per rispondere alle necessit di consolidamento occupazionale e industriale proponendo anche di defiscalizzare, con una riduzione del costo del lavoro mirata ai dipendenti con ridotte capacit lavorative (Ral), circa 1/3 tra gli operai Electrolux. Rsu d sostegno istituzionale per l'industrializzazione, attraverso una societ ad hoc a partecipazione mista – lavoratori, impresa, regione (es: veneto sviluppo) - di un impianto complesso per la cogenerazione di energia sostenibile (voltaico, geotermico...), utile ad abbattere i costi di produzione e fornire energia al territorio circostante.

(Red/Col/Adnkronos)